Aiuto

La Parola è Vita

Gli errori dei Farisei

1 Allora Gesù si rivolse alla folla ed ai discepoli, e disse:
2 "I dottori della legge e i farisei insegnano la legge di Mosè.
3 Fate cio che vi insegnano, ma non seguite il loro esempio, perché non fanno quello che insegnano.
4 Vi caricano di pesantissimi doveri che loro stessi non alzano un dito per rispettarli.
5 "Fanno ogni cosa soltanto per mettersi in mostra. Portano attaccati alle braccia e sulla fronte, astucci contenenti versetti delle Scritture, più grandi della norma ed allungano le frange dei loro mantelli.
6 Ci tengono a sedersi ai primi posti nei banchetti e nella sinagoga.
7 Amano i rispettosi saluti per la strada ed essere chiamati "maestro!"
8 Voi, invece, non fatevi chiamare così, perché soltanto uno è il vostro Maestro e voi tutti siete fratelli.
9 E non chiamate nessuno qui sulla terra "padre", perché uno solo è vostro Padre: Dio che è in cielo.
10 Non fatevi chiamare "capo", perché soltanto uno è il vostro capo, il Cristo.
11 Il più grande fra voi sarà il servitore degli altri.
12 Ma chi vorrà farsi grande, sarà abbassato, mentre chi si abbasserà, sarà innalzato.
13 "Guai a voi, capi religiosi! Ipocriti! Perché ostacolate quelli che vogliono entrare nel Regno dei cieli; ma nemmeno voi vi entrerete! {
14 Voi che recitate lunghe preghiere in pubblico e per le strade, e poi derubate le vedove delle loro case!}
15 "Guai a voi, dottori della legge e Farisei ipocriti, che siete pronti a percorrere terra e mare per acquistare un solo convertito e renderlo poi più malvagio di voi!
16 "Guai a voi, guide cieche! Insegnate che non significa nulla giurare: "Per il Tempio di Dio", ma giurare: "Per l'oro del tempio", quello sì che è impegnativo!
17 Stupidi e ciechi! Che cos'è più importante: l'oro, o il tempio che santifica l'oro?
18 E dite che un giuramento: "Per l'altare" puo essere infranto, mentre è impegnativo giurare: "Per i doni sull'altare"!
19 Ciechi! Qual è più grande: il dono sull'altare, o l'altare stesso che rende sacro il dono?
20 Chi giura: "Per l'altare" giura anche per tutto cio che vi sta sopra.
21 Chi giura "Per il tempio", giura anche per Dio che vi abita.
22 Chi giura "Per il cielo", giura per il trono di Dio e per Dio stesso che siede sul trono.
23 "Guai a voi, dottori della legge e Farisei! Ipocriti! Voi pagate la decima sulla menta e altre piante aromatiche del vostro giardino, ma poi trascurate le cose importanti della legge di Dio: la giustizia, la pietà e la fede. Certo, è buono pagare la decima, ma non bisogna tralasciare le cose più importanti.
24 Guide cieche, che colate un moscerino e inghiottite poi un cammello!
25 "Guai a voi, ipocriti, maestri della legge e Farisei, che pulite l'esterno dei vostri piatti e dei vostri bicchieri, ma intanto li riempite dei vostri furti e dei vostri vizi.
26 Ciechi Farisei! Ripulite prima l'interno del bicchiere, allora sì che anche l'esterno sarà pulito!
27 "Guai a voi, dottori della legge e Farisei ipocriti! Siete come tombe appena imbiancate: bellissime all'esterno, ma all'interno piene di ossa di morti e di ogni sporcizia!
28 Così anche voi, esternamente, agli occhi della gente, sembrate giusti, ma sotto il vostro aspetto rispettabile i vostri cuori sono pieni d'ipocrisia e di malvagità!
29 "Guai a voi, dottori della legge e Farisei ipocriti! Costruite monumenti ai profeti e mettete fiori sulle tombe degli uomini giusti
30 e dite: "Noi non li avremmo ammazzati, se fossimo vissuti ai tempi dei nostri padri!"
31 Ma, dicendo questo, accusate voi stessi di essere i discendenti degli assassini dei profeti.
32 E voi seguite le loro orme, colmando la misura della loro malvagità!
33 "Serpenti! Razza di vipere! Come scamperete al giudizio dell'inferno?
34 Percio ascoltate: io vi mandero dei profeti, uomini sapienti e veri maestri della legge di Dio; e voi ne ucciderete e crocifiggerete alcuni, ne frusterete altri nelle vostre sinagoghe e li perseguiterete di città in città.
35 Così ricadrà su di voi il sangue di tutti gli uomini giusti, dal tempo del giusto Abele fino a Zaccaria, figlio di Barachia, ucciso da voi nel tempio, fra l'altare e il santuario.
36 Vi assicuro che i giudizi per tutti questi crimini si abbatteranno proprio sulla gente di questa generazione.
37 "Gerusalemme, Gerusalemme, che uccidi i profeti e lapidi quelli che Dio ti manda! Quante volte ho voluto riunire i tuoi figli, come una chioccia raccoglie i suoi pulcini sotto le ali! Ma tu non hai voluto!
38 Ecco, la vostra casa vi sarà lasciata deserta.
39 Perché vi dico questo: non mi rivedrete mai più, fino al giorno in cui direte: "Benedetto colui che viene nel nome del Signore!"
© 2017 ERF Medien