Aiuto

La Parola è Vita

1 Da Giuda, servo di Gesù Cristo e fratello di Giacomo, a quelli che Dio ha chiamato, amati da Dio Padre e protetti da Gesù Cristo.
2  A voi auguro misericordia, pace e amore in abbondanza.
3  Carissimi, anche se sentivo l'urgenza di scrivervi a proposito della salvezza che Dio ci ha dato, è diventato necessario mandarvi questa lettera per incoraggiarvi a difendere vigorosamente la fede che Dio ha dato ai santi una volta per sempre.
4  Vi dico questo perché si sono intrufolati fra voi certi individui che si servono della grazia di Dio per giustificare la loro vita immorale e rinnegano il nostro unico Padrone e Signore: Gesù Cristo. La condanna di questi vigliacchi è già stabilita da tempo.
5  Già lo sapete, ma vorrei ricordarvi che il Signore, dopo aver salvato l'intero popolo d'Israele, liberandolo dall'Egitto, in seguito fece morire quelli che non credettero in lui.
6  Non solo; quegli angeli che, invece di adempiere alla loro responsabilità, abbandonarono la loro dimora, sono stati incatenati da Dio nelle prigioni eterne delle tenebre, ed è là che Dio li tiene, in attesa del giudizio di quel giorno solenne.
7  Allo stesso modo, Sodoma, Gomorra e le città vicine si abbandonarono ad atti immorali di ogni specie, incluse le perversioni, ed ora servono come esempio di coloro che subiscono il giudizio di un fuoco eterno.
8  Nonostante tali esempi, questi uomini, seguendo i propri sogni, mentre contaminano i propri corpi, disprezzano le autorità e si beffano perfino degli angeli.
9  Neppure l'arcangelo Michele oso fare come loro. Infatti, quando si trovo a discutere con Satana per avere il corpo di Mosè, non lo accuso in modo offensivo, ma disse semplicemente: "Ti rimproveri il Signore!"
10  Queste persone, invece, bestemmiano cio che non conoscono, e sono sviati dalle cose che capiscono per istinto, come le bestie che non ragionano.
11  Guai a loro! Perché seguono la via di Caino. Per amore del denaro sono caduti negli stessi errori di Balaam. Sono distrutti nella ribellione di Core!
12  Quando si uniscono a voi nelle vostre agapi, sono come delle macchie vergognose. Mangiano con voi senza vergogna, pensando solo a riempirsi la pancia. Sono come nuvole senz'acqua, portate via dal vento, come alberi senza frutto alla stagione della raccolta, morti e sradicati.
13  Lasciano dietro di sé vergogna e disgrazia, come la schiuma sporca vomitata dalle onde violente del mare. Sono come stelle vaganti a cui Dio ha riservato il buio dell'oscurità delle tenebre, dove resteranno per sempre.
14  Anche Enoc, il settimo patriarca dopo Adamo, fece questa profezia riguardo a tali uomini: "Ecco, il Signore viene con milioni dei suoi santi
15  per giudicare tutti. Metterà i malvagi a confronto con tutte le malvagità che hanno commesso ed alle offese che, da peccatori impenitenti quali sono, hanno lanciato contro di lui".
16  Costoro non fanno che lamentarsi; sempre scontenti della propria sorte, vivono in preda alle loro passioni. Le loro parole sono piene di superbia e, per interesse, sono pronti alla più sfacciata adulazione pur di trarne qualche vantaggio.
17  Ma voi, miei cari, ricordate gli avvertimenti che vi hanno lasciato gli apostoli del nostro Signore Gesù Cristo:
18  che negli ultimi tempi ci sarebbero stati degli individui beffardi, il cui scopo nella vita sarebbe stato quello di vivere secondo le proprie passioni malvagie.
19  Sono costoro che provocano divisioni; gente depravata che non possiede lo Spirito.
20  Ma voi, carissimi, continuate a costruire la vostra vita sempre di più sulla vostra santa fede, pregando nello Spirito Santo.
21  Mantenetevi nell'amore di Dio, aspettando la misericordia del Signore Gesù Cristo per avere la vita eterna.
22  Abbiate pietà di quelli che sono nel dubbio:
23  salvateli, strappandoli alle fiamme. Mostrate misericordia verso altri, ma con attenzione, odiando anche i vestiti sporcati dal loro peccato.
24  Ed ora tutta la gloria vada a lui che puo preservarvi da ogni caduta e presentarvi irreprensibili e gioiosi alla sua gloriosa presenza; a lui, il solo Dio, che ci ha salvati per mezzo del nostro Signore Gesù Cristo, sia la gloria, la maestà, la potenza e l'autorità prima di tutti i tempi, ora e per tutti i secoli. Amen.
© 2017 ERF Medien