Aiuto

La Parola è Vita

Pietro spiegala salvezza dei pagani

1 Ben presto la notizia che anche i pagani avevano ricevuto la parola di Dio giunse agli apostoli e agli altri credenti che vivevano in Giudea.
2 E fu per questo che quando Pietro torno a Gerusalemme, i credenti di origine ebraica lo rimproverarono:
3 "Tu sei entrato nella casa dei pagani ed hai perfino mangiato con loro!"
4 Allora Pietro racconto loro come erano andate le cose:
5 "Un giorno, a Giaffa, mentre stavo pregando, ebbi una visione: un enorme lenzuolo tenuto per i quattro capi scendeva dal cielo verso di me.
6 "Guardando dentro il lenzuolo, vidi tutti i tipi di animali, di bestie selvatiche, di rettili e di uccelli [che per legge noi non dobbiamo mangiare].
7 A questo punto udii una voce che mi diceva:" Alzati, Pietro, uccidi e mangia".
8 "Ma io risposi: "No davvero, Signore, perché non ho mai mangiato niente che fosse proibito dalle nostre leggi"!
9 "Ma la voce dal cielo parlo di nuovo: "Non chiamare impuro cio che Dio ha purificato"!
10 "Questo accadde per tre volte, poi il lenzuolo con tutto cio che conteneva fu sollevato di nuovo in cielo.
11 Proprio in quel momento tre uomini, mandati a cercarmi a Cesarèa, arrivarono nella casa dove stavo.
12 Lo Spirito mi disse di andare con loro, senza esitazione. Con me vennero anche questi nostri fratelli, e insieme giungemmo nella casa dell'uomo che mi aveva mandato a chiamare.
13 Egli ci racconto di aver visto in casa sua un angelo che gli diceva: "Manda qualcuno a Giaffa per far venire Simon Pietro.
14 Egli ti dirà come potete essere salvati, tu e la tua famiglia"!
15 "Ebbene, non appena cominciai a parlare del vangelo, lo Spirito Santo scese su di loro, proprio come era sceso su di noi all'inizio.
16 Allora mi ricordai di cio che aveva detto il Signore: "Giovanni ha battezzato con acqua, ma voi sarete battezzati con lo Spirito Santo".
17 Visto che era proprio Dio a concedere a questi pagani lo stesso dono che ha dato a noi, quando abbiamo creduto nel Signore Gesù Cristo, chi sono io da potermi opporre a Dio?"
18 A queste parole, gli altri si calmarono, anzi, glorificarono il Signore, dicendo: "Dio ha dato anche ai pagani l'occasione di convertirsi a lui e di ricevere la vita eterna!"

Conversioniad Antiochia

19 Intanto i credenti che erano fuggiti da Gerusalemme, durante la persecuzione che si era scatenata dopo la morte di Stefano, si erano spinti fino in Fenicia, a Cipro e ad Antiochia predicando il vangelo soltanto ai Giudei.
20 Ma alcuni di loro, che erano giunti ad Antiochia da Cipro e da Cirene, si misero a predicare il Signore Gesù anche ai Greci.
21 La potenza del Signore era con loro, e un gran numero di pagani si convertì.
22 Appena la chiesa di Gerusalemme seppe dell'accaduto, mando Barnaba ad Antiochia.
23 Quando giunse là e vide cio che aveva fatto la grazia del Signore, Barnaba ne fu felice ed incoraggio i credenti a rimanere fedeli a Dio.
24 Barnaba era un brav'uomo, pieno di Spirito Santo e di fede. E un gran numero di persone si convertì al Signore.
25 Poi Barnaba proseguì per Tarso, per cercare Paolo.
26 Quando lo trovo, lo riporto indietro con sé ad Antiochia, dove rimasero insieme per un anno intero, istruendo una grande folla. Fu proprio ad Antiochia che, per la prima volta, i credenti furono chiamati cristiani.
27 Durante questo periodo alcuni profeti scesero da Gerusalemme ad Antiochia.
28 Uno di loro, Agabo, durante una riunione, si alzo e, ispirato dallo Spirito Santo, predisse che ci sarebbe stata una grande carestia su tutta la terra; il che accadde sotto il regno di Claudio.
29 Allora i discepoli decisero di mandare aiuti ai fratelli che abitavano in Giudea, ciascuno secondo le proprie possibilità,
30 e mandarono i loro doni agli anziani della chiesa di Gerusalemme tramite Barnaba e Paolo.
© 2017 ERF Medien