Aiuto

La Parola è Vita

L'amore distingue i figli di Dio

1 Vedete, dunque, quanto ci ama Dio Padre: ci permette di essere chiamati suoi figli e lo siamo davvero! Ma siccome il mondo non conosce Dio, di conseguenza non conosce neppure noi.
2 Adesso siamo figli di Dio, miei cari, e non ci è stato ancora rivelato cosa saremo in futuro. Ma sappiamo questo: quando vedremo Cristo saremo simili a lui, perché lo vedremo come realmente egli è.
3 E chiunque ha questa speranza si purifica come Cristo è puro.
4 Ma quelli che continuano a peccare disubbidiscono alla legge, perché il peccato consiste nel non tener conto della legge.
5 Voi sapete che Gesù è venuto per togliere i nostri peccati, e che in lui non c'è peccato.
6 Chiunque vive in lui non pecca, mentre chi pecca non lo ha visto, né lo ha conosciuto.
7 Cari figli, non lasciatevi ingannare da nessuno! Chi fa le cose giuste è giusto, come Cristo,
8 ma chi persevera nel peccare viene dal diavolo, che ha sempre peccato fin dal principio. Ed è per questo che è venuto il Figlio di Dio: per distruggere le opere del diavolo.
9 Chi è diventato figlio di Dio non continua a peccare, perché in lui c'è la vita di Dio; non puo più vivere nel peccato, perché è nato da Dio.

Ecco le prove

10 Questa è la differenza fra i figli di Dio e quelli del diavolo: chi non ama il proprio fratello e non vive una vita giusta dimostra di non appartenere alla famiglia di Dio.
11 Infatti, questo è il messaggio che abbiamo sentito fin dal principio: "Dobbiamo amarci a vicenda".
12 Non facciamo come Caino che apparteneva al diavolo e uccise suo fratello. E perché lo uccise? Perché si era comportato male, mentre suo fratello agiva in modo giusto.
13 Percio, cari fratelli, non meravigliatevi se il mondo vi odia.
14 Sappiamo che siamo passati dalla morte alla vita, se amiamo i fratelli. Chi non ama rimane nella morte.
15 Chi odia suo fratello è un assassino, e voi sapete bene che nessun assassino ha in sé la vita eterna.
16 Noi abbiamo imparato a conoscere cosa sia l'amore dall'esempio di Cristo, che è morto per noi. Percio, anche noi dobbiamo dare la nostra vita per i fratelli.
17 Se qualcuno possiede dei beni materiali e, vedendo un fratello bisognoso non è pronto ad aiutarlo, come si puo dire che in lui c'è l'amore di Dio?
18 Figli miei, dimostriamo il nostro amore, non a parole, con dei bei discorsi, ma sinceramente, con i fatti.
19 Allora, dalle nostre azioni, sapremo di essere dalla parte della verità, e non avremo paura davanti a lui,
20 perché se il nostro cuore ci condanna, Dio è più grande del nostro cuore e conosce tutto.
21 Se, invece, cari fratelli, abbiamo la coscienza pulita, possiamo avvicinarci al Signore con piena fiducia
22 ed ottenere tutto cio che gli chiediamo, perché osserviamo i suoi comandamenti e facciamo le cose che gli piacciono.
23 Questo è cio che Dio ci comanda: che crediamo in Gesù Cristo, suo Figlio, e che ci amiamo a vicenda come egli ci ha ordinato.
24 Se mettiamo in pratica i comandamenti di Dio, viviamo in Dio e sappiamo che Dio vive in noi perché ci ha dato il suo Spirito.
© 2018 ERF Medien