Aiuto

Nuova Riveduta 2006

Preghiera dell’oppresso

1 Al direttore del coro. Sopra «i gigli». #Di Davide. Salvami, o Dio, #perché le acque mi sono penetrate fino all’anima.
2 Sprofondo in un pantano senza trovare sostegno; #sono scivolato in acque profonde e la corrente mi travolge.
3 Sono stanco di gridare, la mia gola è riarsa; #i miei occhi si spengono nell’attesa del mio Dio.
4 Più numerosi dei capelli del mio capo #sono quelli che mi odiano senza ragione1; #sono potenti quelli che vogliono distruggermi #e che a torto mi sono nemici; #ho dovuto consegnare ciò che non avevo rubato.
5 O Dio, tu conosci la mia stoltezza, #e le mie colpe non ti sono nascoste.
6 Non siano confusi, per causa mia, quelli che sperano in te, #o Signore, Dio degli eserciti! #Non siano coperti di vergogna per causa mia, quelli che ti cercano, #o Dio d’Israele!
7 Per amor tuo io sopporto gli insulti, #la vergogna mi copre la faccia.
8 Sono un estraneo per i miei fratelli, #un forestiero per i figli di mia madre.
9 Poiché mi divora lo zelo per la tua casa2, #gli insulti di chi ti oltraggia sono caduti su di me.
10 Ho pianto, ho afflitto l’anima mia con il digiuno, #ma ciò mi ha causato disonore.
11 Ho indossato come vestito il cilicio, #ma essi ridono di me.
12 Le persone sedute alla porta sparlano di me, #sono divenuto lo zimbello degli ubriaconi.
13 Ma io rivolgo a te la mia preghiera, #o Signore, nel momento favorevole! #Per la tua grande misericordia, rispondimi, o Dio, #assicurandomi la tua salvezza.
14 Salvami dal pantano, perché io non affondi! #Liberami da chi mi odia e dalle acque profonde.
15 Non mi sommerga la corrente delle acque, #non m’inghiottisca il vortice, #non chiuda il pozzo la sua bocca su di me!
16 Rispondimi, Signore, perché la tua grazia è benefica; #vòlgiti a me nella tua grande misericordia.
17 Non nascondere il tuo volto al tuo servo, #perché sono in pericolo; affrèttati a rispondermi.
18 Avvicìnati all’anima mia, e riscattala; #liberami a causa dei miei nemici.
19 Tu conosci la mia vergogna, il mio disonore e la mia infamia; #davanti a te sono tutti i miei nemici.
20 L’oltraggio m’ha spezzato il cuore e sono tutto dolente; #ho aspettato chi mi confortasse, ma invano; #ho atteso dei consolatori, ma non ne ho trovati.
21 Hanno messo fiele nel mio cibo #e mi hanno dato da bere aceto per dissetarmi.
22 La loro tavola imbandita sia per essi come una trappola, #un tranello quando si credono al sicuro!
23 Gli occhi loro si offuschino e più non vedano; #indebolisci per sempre i loro fianchi.
24 Riversa su di loro il tuo furore, #li raggiunga l’ardore della tua ira.
25 Sia desolata la loro dimora, #nessuno abiti le loro tende,
26 poiché perseguitano colui che hai percosso #e godono a raccontarsi i dolori di chi hai ferito.
27 Aggiungi questo peccato ai loro peccati #e non abbiano parte alcuna nella tua giustizia.
28 Siano cancellati dal libro della vita #e non siano iscritti fra i giusti.
29 Io sono misero e afflitto; #il tuo soccorso, o Dio, mi porti in salvo.
30 Celebrerò il nome di Dio con un canto, #lo esalterò con le mie lodi,
31 che il Signore gradirà più dei buoi, #più dei tori con corna e unghie.
32 Gli umili lo vedranno e gioiranno; #o voi che cercate Dio, fatevi animo,
33 poiché il Signore ascolta i bisognosi #e non disprezza i suoi prigionieri.
34 Lo lodino i cieli e la terra, #i mari e tutto ciò che si muove in essi!
35 Poiché Dio salverà Sion, e ricostruirà le città di Giuda; #il suo popolo abiterà in Sion e la possederà.
36 Anche la discendenza dei suoi servi l’avrà in eredità, #e quanti amano il suo nome vi abiteranno.
1  Quelli che… senza ragione, citato in Giovanni 15:25 come adempiuto da Gesù.
2  Mi divora… tua casa, citato in Giovanni 2:17, quando Gesù purifica il tempio.
© 2018 ERF Medien