Aiuto

La Parola è Vita

Cibo per quattromila persone

1 Di nuovo, in quel periodo, si riunì un'immensa folla, e ancora una volta la gente rimase senza cibo. Gesù allora chiamo i suoi discepoli:
2 "Questa gente mi fa compassione", disse, "è qui da tre giorni e non ha niente da mangiare.
3 Se li mando a casa a stomaco vuoto, si sentiranno male lungo la strada, perché ce ne sono alcuni che vengono da lontano!"
4 "Come possiamo trovare cibo per tutti in questo posto isolato?" chiesero allora i discepoli.
5 Gesù domando: "Quanti pani avete?"Sette", risposero.
6 Gesù ordino alla folla di sedersi per terra. Poi, prese i sette pani, ringrazio Dio, li spezzo e li diede ai suoi discepoli che li distribuirono alla folla.
7 Trovarono anche alcuni pesci, e Gesù ringrazio Dio anche per quelli, poi ordino ai discepoli di distribuirli.
8-9 Così la folla, circa quattromila persone, mangio finché tutti non furono sazi, poi raccolsero gli avanzi e riempirono sette cesti. Terminato il pasto Gesù li rimando a casa.
10 Subito dopo, Gesù salì sulla barca con i discepoli e si reco nella regione di Dalmanùta.
11 Vennero allora i farisei che iniziarono a discutere con lui: "Fai apparire un segno miracoloso in cielo", lo provocarono.
12 Gesù, sentendosi turbato ed offeso, chiese: "Perché questa gente chiede un miracolo? Per la verità non intendo fare alcun miracolo per loro!"
13 Poi li lascio, risalì in barca e se ne ando verso l'altra riva del lago.
14 Ma i discepoli avevano dimenticato di fare provvista di pane prima della partenza, infatti non ne avevano che un pezzo con loro in barca.
15 Mentre stavano attraversando il lago, Gesù disse loro molto seriamente: "State lontani dal lievito di Erode e dei Farisei!"
16 I discepoli cominciarono a dire fra loro: "Dice così perché ci siamo dimenticati di portare il pane..."
17 Gesù s'accorse di quello che dicevano ed esclamo: "Ma no! Il pane non c'entra! Possibile che non riusciate a capire? È tanto duro il vostro cuore?
18 [Che cosa disse Isaia?] I vostri occhi sono fatti per vedere, perché non guardate? Perché non aprite le orecchie per ascoltare? Non ricordate più nulla?
19 Quando ho sfamato cinquemila persone con cinque pezzi di pane, quanti cesti di avanzi raccoglieste dopo?"Dodici" risposero i discepoli.
20 "E quando ho dato da mangiare a quattromila persone con sette pani, quanti cesti avanzarono?"Sette" risposero.
21 "E ancora non avete capito?"

Un cieco recupera la vista

22 Quando giunsero a Betsàida, alcune persone gli portarono un cieco, supplicandolo che lo toccasse.
23 Gesù prese il cieco per mano e lo condusse fuori dal villaggio, poi con la sua saliva, gli bagno gli occhi, pose le mani su di lui e gli domando "Riesci a vedere qualcosa?"
24 L'uomo si guardo intorno. "Sì," disse, "vedo degli uomini, ma mi sembrano alberi che camminano!"
25 Allora Gesù mise ancora le mani sugli occhi dell'uomo e, quando questi guardo di nuovo, era guarito e poteva vedere tutto con chiarezza.
26 Gesù lo rimando direttamente a casa. "Non passare neppure per il villaggio" gli ordino.

Pietro riconoscein Gesù il Messia

27 Poi, insieme ai discepoli, partì dalla Galilea e si diresse verso i villaggi della regione di Cesarèa di Filippo. Durante il cammino, egli chiese loro: "Chi dice la gente che io sia?"
28 "Alcuni dicono, che tu sia Giovanni Battista" risposero i discepoli. "Altri che sei Elia, altri che sei qualche altro dei profeti".
29 Poi Gesù chiese: "E secondo voi, chi sono io?"Pietro rispose: "Tu sei il Cristo!"
30 Allora Gesù ordino loro severamente: "Non dite questo a nessuno!
31 Poi comincio a raccontar loro le molte cose che il Figlio dell'uomo avrebbe dovuto subire: sarebbe stato respinto dagli anziani, dai capi sacerdoti e dai dottori della legge, e sarebbe stato ucciso per risuscitare tre giorni dopo.
32 Parlava con loro di queste cose molto apertamente, percio Pietro lo prese in disparte e comincio a rimproverarlo.
33 Allora Gesù si volto a guardare i discepoli, poi disse a Pietro con severità: "Vattene via da me, Satana! Tu non hai il senso delle cose di Dio, ma delle cose degli uomini".
34 Poi chiamo vicino a sé i discepoli e la folla e comincio ad insegnare: "Se qualcuno di voi vuole seguirmi, deve smettere di pensare a sé stesso; prenda la sua croce e mi segua.
35 Perché chi vuole salvare la propria vita la perderà; ma chi, invece, è pronto a sacrificarla per me e per amore del Vangelo, la salverà.
36 Che vantaggio avrebbe l'uomo se guadagnasse tutto il mondo, ma poi perdesse la propria anima?
37 C'è forse qualcosa che valga abbastanza per ricomprarla?
38 Chiunque si vergogna di me e del mio messaggio, davanti a questa gente infedele e peccatrice, sappia che anche il Figlio dell'uomo si vergognero di lui quando sarà nella gloria del Padre con i santi angeli".
© 2017 ERF Medien