Aiuto

La Parola è Vita

Bisogna nascere di nuovo

1 Una sera, calato il buio, un Fariseo, uno dei capi Giudei di nome Nicodemo, ando a trovare Gesù, e gli disse:
2 "Maestro, noi sappiamo che sei venuto da Dio, per insegnare perché nessuno puo fare questi miracoli che fai tu, se Dio non è con lui".
3 Gesù rispose: "Voglio dirti una grande verità: nessuno puo vedere il Regno di Dio, se non nasce di nuovo".
4 "Come puo un uomo nascere quando è vecchio? Puo rientrare nel grembo di sua madre e rinascere?" chiese Nicodemo.
5 Gesù replico: "Ti assicuro questo: se una persona non nasce d'acqua e di Spirito, non puo entrare nel Regno di Dio.
6 Cio che nasce dal corpo umano è umano, ma cio che nasce dallo Spirito è spirito.
7 Percio, non essere sorpreso, quando ti dico che devi nascere di nuovo!
8 Tu puoi udire il rumore del vento, ma non sai da dove viene o dove va, così accade a chi è nato dallo Spirito".
9 "Com'è possibile tutto questo?" chiese Nicodemo.
10 Gesù rispose: "Tu che sei un maestro in Israele, non capisci queste cose?
11 Io dico la verità, cio che so e che ho visto, eppure non volete credermi.
12 Se non mi credete quando vi parlo delle cose che accadono qui in terra, come mi credereste, se vi dicessi cio che accade in cielo?
13 Infatti, soltanto il Figlio dell'uomo è venuto dal cielo e ritornerà in cielo.
14 "E come Mosè, nel deserto, innalzo il serpente [sopra un palo], allo stesso modo dovrà essere innalzato il Figlio dell'uomo,
15 affinché chiunque crede in lui abbia la vita eterna.
16 Perché Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo unico Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.
17 Infatti, Dio non ha mandato suo Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma per salvarlo.
18 "Chi crede in lui non è condannato. Ma chi non crede è già condannato, proprio perché non ha creduto nell'unico Figlio di Dio.
19 La condanna si basa sul fatto che la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno preferito il buio alla luce, per nascondere le loro azioni immorali.
20 "Infatti, chi fa il male odia la luce e non l'avvicina per paura che i propri peccati siano scoperti e condannati.
21 Ma chi agisce in accordo con la verità si avvicina alla luce, perché possa essere dimostrato che le sue opere erano fatte in unione con Dio".

Gesù e Giovanni

22 Poco dopo, Gesù e i discepoli andarono in Giudea, dove Gesù rimase per un po' con loro a battezzare.
23-24 In quel periodo Giovanni Battista non era ancora stato rinchiuso in prigione. Anche lui battezzava ad Enon, vicino a Salim, perché lì c'era abbondanza d'acqua, e molti andavano da lui e furono battezzati.
25 Un giorno, un Giudeo comincio a discutere sulla purificazione con i discepoli di Giovanni.
26 Essi, allora, andarono da Giovanni e gli dissero: "Maestro, l'uomo che incontrasti sull'altra riva del Giordano, quello stesso che tu hai riconosciuto pubblicamente, ora sta battezzando, e tutti vanno da lui".
27 Giovanni rispose: "È Dio in cielo che assegna a ciascuno il proprio compito.
28 Voi stessi sapete che ho detto chiaramente che non sono io il Cristo, ma sono solo stato mandato prima di lui.
29 È allo sposo che appartiene la sposa, mentre l'amico dello sposo, lì presente, partecipa alla sua felicità. Io sono l'amico dello sposo, e percio sono contento.
30 È lui che deve diventare sempre più importante, mentre io lo diventero sempre di meno.
31 "Egli è venuto dal cielo ed è superiore a tutti. Io, invece, sono della terra e parlo come uno della terra.
32 Egli parla di cio che ha visto e udito, anche se la gente non crede alle sue parole!
33 Ma chi crede in lui, scopre che Dio è verità,
34 perché lui, che è stato mandato da Dio, parla da parte di Dio, che dà il suo Spirito senza limiti.
35 Il Padre ama il Figlio, e nelle sue mani ha affidato ogni cosa.
36 Chi crede nel Figlio ha la vita eterna. Chi, invece, rifiuta di credergli, non vedrà la vita, ma l'ira di Dio rimarrà su di lui".
© 2017 ERF Medien