Aiuto

La Parola è Vita

Come portare frutto

1 Poi Gesù disse: "Io sono la vera vite e mio Padre è il contadino.
2 È lui che taglia via ogni ramo che è in me, ma che non dà frutti, mentre pota i rami fertili, affinché producano ancora di più.
3 Voi siete già puri, grazie al messaggio che vi ho annunciato.
4 Restate uniti a me ed io restero unito a voi, perché come un tralcio non puo dar frutti se non rimane attaccato alla vite, così neppure voi potete darne, se non rimanete uniti a me.
5 Io sono la vite, voi siete i tralci. Chi rimane unito a me, ed io a lui, produce molti frutti. Senza di me, invece, non potete far nulla.
6 Se uno si separa da me, verrà gettato via come un tralcio, si seccherà e poi sarà raccolto e gettato nel fuoco a bruciare.
7 Ma se restate uniti a me e continuate ad ubbidire ai miei insegnamenti, potete chiedere cio che volete, e vi sarà dato.
8 Ecco come viene glorificato mio Padre: quando voi portate frutti in abbondanza, così sarete i miei discepoli.

Il comandamento di Gesù

9 "Io vi ho amato proprio come mio Padre ha amato me. Restate nel mio amore!
10 Se metterete in pratica i miei comandamenti, vivrete nel mio amore, come io ho messo in pratica i comandamenti di mio Padre e vivo nel suo amore.
11 Vi ho detto questo perché siete pieni della mia gioia e la vostra felicità sia completa!
12 "Questo è il mio comandamento: amatevi a vicenda, come vi ho amati io.
13 Nessuno dimostra amore più grande di chi dà la propria vita per gli amici.
14 Se mi ubbidite, voi siete miei amici.
15 Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa cosa fa il suo padrone, ma vi ho chiamati amici, perché vi ho detto tutto cio che ho udito dal Padre.
16 "Non siete stati voi che avete scelto me, ma sono io che ho scelto voi, e vi ho dato il compito di andare e portare frutto, un frutto che rimane. Così qualsiasi cosa chiederete al Padre nel mio nome, egli ve lo darà.
17 Questo vi ordino: amatevi a vicenda.

L'odio del mondo

18 "Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me.
19 Il mondo vi amerebbe se foste suoi; ma non lo siete, perché scegliendovi, io vi ho liberati dal mondo. Per questo il mondo vi odia.
20 Ricordate cio che vi dissi? Un servo non è più importante del suo padrone, percio, se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno ascoltato me, ascolteranno anche voi.
21 Quelli del mondo vi perseguiteranno, perché voi siete miei e perché non conoscono colui che mi ha mandato.
22 "Se non fossi venuto in mezzo a loro ad insegnare, non avrebbero colpa, ma ora non hanno più scuse per i loro peccati.
23 Chi odia me, odia anche mio Padre.
24 Se non avessi compiuto fra di loro cio che nessun altro ha mai fatto, non avrebbero colpa, ma anche dopo averlo visto, hanno odiato me e mio Padre.
25 Così si è avverato cio che è scritto nella loro legge: "Mi hanno odiato senza motivo".
26 "Quando arriverà il Consolatore, lo Spirito di verità, che vi mandero dal Padre e che viene da lui, egli mi farà da testimone,
27 ed anche voi lo farete, perché siete stati con me fin dal principio.
© 2018 ERF Medien