Aiuto

La Parola è Vita

Controllate la lingua

1 Fratelli miei, non siate in molti a voler far da maestri. Ricordate che tutti commettiamo degli errori, e che noi che insegniamo saremo giudicati più severamente degli altri.
2  Chi riuscisse a controllare la propria lingua sarebbe perfetto e capace di tenere a freno qualsiasi altra parte del suo corpo.
3  Guardate i cavalli: noi mettiamo loro il freno in bocca per farci ubbidire, e così comandiamo tutto il loro corpo.
4  Oppure, guardate le navi. Per quanto siano grandi e sospinte da forti venti, basta solo un piccolo timone per dirigerle dove vuole il timoniere.
5  Così è la lingua: è un piccolo membro, che si vanta, pero, di grandi cose! Pensate quanto grande puo essere la foresta incendiata da una piccola fiamma.
6  Ed anche la lingua è come un fuoco, un immenso universo di peccato posto tra le nostre membra e, accesa dal fuoco dell'inferno, contamina tutta la nostra persona e puo mettere in fiamme l'intera corsa della nostra vita.
7  L'uomo è capace di domare ogni specie di animali feroci e d'uccelli, rettili e pesci e di fatto li ha domati;
8  ma non c'è nessuno capace di domare la lingua: essa è un male che non si puo frenare, è piena di veleno mortale.
9  Usiamo la lingua per benedire il Signore, che è nostro Padre, ma anche per maledire gli uomini che sono fatti ad immagine di Dio.
10  Dalla stessa bocca escono benedizioni e maledizioni. Fratelli miei, questo non deve succedere!
11  Puo la stessa fonte gettare sia acqua dolce che amara?
12  È possibile, fratelli, per un albero di fichi, produrre olive? Oppure per una vite, dei fichi? E neppure puo una sorgente d'acqua salata dare acqua dolce.

La saggezza dall'alto

13  Chi di voi è saggio e intelligente? Lo mostri con i fatti, vivendo con bontà e dolcezza: frutti della saggezza.
14  Ma se il vostro cuore è amareggiato dalla gelosia e dall'ambizione, non vantatevi, mentendo invece di ammettere la verità,
15  perché questa non è la saggezza che viene dall'alto, ma è quella terrena, carnale e demoniaca,
16  perché dove ci sono gelosia e ambizione, ci saranno anche disordini e cattiverie di ogni genere.
17  La saggezza che viene dal cielo invece, prima di tutto è pura, poi pacifica, gentile, pronta a sottomettersi, piena di misericordia e di opere buone, senza ingiuste preferenze né ipocrisia.
18  E così, quelli che si danno da fare per la pace, ne seminano i semi e ne raccolgono poi il frutto: la giustizia.
© 2018 ERF Medien