Aiuto

La Parola è Vita

Il vostro scopo:piacere a Dio

1 Seguite l'esempio di Dio, proprio come un figlio affettuoso imita suo padre.
2 Siate pieni di amore per gli altri, come lo è stato Cristo che vi ha amato e ha dato la sua vita per voi, offrendola a Dio in sacrificio per i vostri peccati. E tale sacrificio è stato offerto a Dio come un dolce profumo.
3 Fra voi che appartenete a Dio non si devono neppure nominare certi peccati sessuali, né impurità, né avarizia.
4 Lo stesso vale per il comportamento osceno e il linguaggio banale e volgare. Non sono cose per voi. Abbiate, invece, un atteggiamento di riconoscenza verso il Signore!
5 Di questo potete essere certi: nel regno di Cristo e di Dio non entreranno gli immorali, i depravati o gli avari (perché l'avarizia è idolatria).
6 Non fatevi ingannare da coloro che cercano di mettervi nel sacco con parole seducenti, perché quelli che commettono queste cose attirano su di sé l'ira di Dio.
7 Percio, non frequentate neppure la gente di questo genere!
8 Infatti, anche se una volta eravate nel buio, ora invece siete pieni della luce del Signore, ed il vostro comportamento lo deve dimostrare.
9 Infatti, la luce produce soltanto cio che è buono, giusto e vero.
10 Cercate cio che piace al Signore!
11 Non prendete parte, insieme a certi individui, agl'inutili piaceri del male e delle tenebre; condannateli piuttosto!
12 Infatti, è una vergogna già soltanto parlare delle cose che certa gente fa di nascosto!
13 Ma tutte le cose, quando vengono alla luce, diventano di dominio pubblico.
14 Per questo Dio dice nelle scritture: "Svegliati, tu che dormi, sorgi dai morti, e Cristo ti darà la luce".
15 Percio, fate attenzione a come vi comportate. Non siate stolti, ma saggi,
16 approfittando di ogni occasione, perché stiamo vivendo in un periodo di malvagità.
17 Non agite senza riflettere, cercate invece di capire cio che vuole il Signore.
18 Non siate dediti all'alcool che ha conseguenze dannose; siate invece pieni di Spirito Santo.
19 Cantate al Signore con tutto il cuore, rivolgendogli salmi, inni e canti spirituali.
20 Ringraziate Dio Padre continuamente e per ogni cosa, nel nome del nostro Signore Gesù Cristo.

Mogli e mariti

21 Siate sottomessi gli uni agli altri nel timore di Cristo.
22 Mogli, siate sottomesse ai vostri mariti, come se lo foste al Signore,
23 perché il marito è capo della moglie come Cristo è il capo della chiesa che è il suo corpo e di cui è anche il Salvatore.
24 Le mogli dunque, hanno il compito di ubbidire ai loro mariti in ogni cosa, proprio come la chiesa ubbidisce a Cristo.
25 Mariti, amate le vostre mogli, come anche Cristo ha amato la chiesa fino al punto di sacrificare la sua stessa vita per lei,
26 per purificarla, lavandola con acqua e con la parola di Dio,
27 con lo scopo di farla comparire gloriosa alla sua presenza, senza macchia, né ruga o altre cose del genere, ma santa e senza difetti.
28 È così che i mariti devono amare le proprie mogli: come se fosse la propria persona. Chi ama sua moglie ama sé stesso!
29 Nessuno ha mai odiato il proprio corpo, anzi ognuno di noi provvede per il suo nutrimento e se ne prende cura attentamente, proprio come Cristo si prende cura della chiesa,
30 perché tutti noi siamo membra del suo corpo.
31 Per questa ragione "l'uomo deve lasciare suo padre e sua madre e unirsi a sua moglie, ed i due diventeranno uno".
32 So che è difficile da capire, ma io dico che queste cose riguardano

Cristo e la chiesa.

33 Percio, anche fra di voi, ognuno deve amare sua moglie come ama sé stesso; e la moglie deve rispettare il proprio marito.
© 2018 ERF Medien