Aiuto

La Parola è Vita

1 Desidero che sappiate quanto duramente sto lottando per voi, per la chiesa di Laodicèa e per quelli che non mi hanno mai conosciuto di persona,
2 perché anche loro possano essere incoraggiati ed uniti nell'amore, per ottenere la ricchezza della sicurezza che viene dalla comprensione del piano segreto di Dio: Cristo stesso.
3 In lui sono nascosti tutti i tesori della sapienza e della scienza.Che nessuno vi svii dalla vostra fede!
4 Vi dico queste cose perché nessuno possa imbrogliarvi con dei bei discorsi.
5 Anche se sono lontano da voi, il mio cuore è con voi, e sono felice di sapere che vi comportate bene e che siete ben fondati nella fede in Cristo.

Nuova vita in Cristo

6 Ed ora, come avete ricevuto Gesù Cristo, il Signore, così pure vivete con lui.
7 Tenete le vostre radici in lui, finché sia lui a costruire la vostra vita e a fortificarvi nella fede esattamente come vi è stato insegnato. E siate grati a Dio per ogni cosa.
8 State attenti che nessuno vi metti nel sacco con le filosofie e con i ragionamenti inutili e falsi che si basano sulle tradizioni degli uomini, e sui principi del mondo, ma non su Cristo,
9 perché nella persona di Cristo c'è l'intera pienezza della divinità.
10 In Cristo siete completi, è lui il capo sopra ogni potere ed ogni autorità.
11 Quando voi avete accettato Cristo, la circoncisione che vi ha praticato non è stata un intervento sul corpo fatto dalla mano dell'uomo, bensì quello che fa Cristo.
12 Infatti nel battesimo siete stati sepolti con lui per poi risorgere con lui per mezzo della fede nella potenza di Dio, che ha operato nel risuscitarlo dalla morte.
13 A causa dei vostri peccati e della vostra vecchia natura corrotta, voi eravate morti, ma Dio vi ha dato la vita in Cristo.Dio ha perdonato tutti i nostri peccati,
14 cancellando l'atto di accusa contro di noi che è stato tolto di mezzo, inchiodato sulla croce.
15 Così facendo, Dio ha disarmato le autorità e le potenze, esponendole allo scherno della gente, perché le ha vinte per mezzo della croce di Cristo.

Liberi dai legalismi

16 Nessuno quindi ha il diritto di criticarvi per cio che mangiate o bevete, né se osservate o meno le festività [ebraiche], del sabato o della luna nuova,
17 perché queste erano soltanto l'ombra delle cose che dovevano venire, ma la sostanza è Cristo stesso.
18 Non lasciatevi giudicare da chi finge l'umiltà e adora gli angeli e, magari, pieno d'orgoglio, per impressionarvi vi racconta le sue visioni. Una persona del genere è piena di sé
19 e non si è unita a Cristo il capo, grazie a cui tutto il corpo, tenuto ben saldo dalle giunture e dai legamenti, cresce perché prende nutrimento da Dio.
20 Se siete morti con Cristo alle cose del mondo, perché allora continuate a restare legati ai regolamenti del mondo come chi vi è ancora soggetto?
21 [Come per esempio:] "Questo non si puo toccare", "quello non si puo assaggiare", oppure "quest'altro non si puo usare".
22 Sono tradizioni, insegnamenti umani destinati a scomparire con l'uso.
23 È vero che tali regole possono sembrare sagge perché, oltre a esigere grande devozione, umiliano e fanno soffrire il corpo, ma in realtà non servono per niente a dominare i desideri carnali.
© 2017 ERF Medien