Aiuto

La Parola è Vita

1 Io, l'anziano al carissimo Gaio, che amo sinceramente.
2 Carissimo, io prego che tutte le tue cose vadano bene e che la salute del tuo corpo sia buona come quella della tua anima.
3 È stata una gioia quando alcuni fratelli sono venuti e mi hanno raccontato di come credi nella verità e la metti in pratica nella tua vita.
4 Non provo gioia maggiore di quella dell'apprendere questo dei miei figli.

Persevera nel bene

5 Carissimo, tu ti comporti da uomo fedele, facendo tanto per i fratelli che, per di più, sono forestieri.
6  Costoro hanno riferito alla nostra comunità che li hai accolti con vero amore cristiano. Faresti una cosa buona se potessi procurare loro il necessario per proseguire il viaggio in modo degno di Dio,
7 perché questi fratelli sono partiti per far conoscere il nome di Cristo, senza accettare nulla dai pagani.
8 È dunque nostro dovere prenderci cura di uomini del genere; così collaboreremo con loro nel lavoro del Signore.
9 Ho mandato alla chiesa una lettera che tratta questo argomento, ma Diotrefe, che vuole sempre essere il primo, si rifiuta di riceverci.
10 Percio, quando verro, gli rinfaccero il suo modo di agire, e i suoi discorsi maligni contro di noi. Non contento di questo, non soltanto si rifiuta di accogliere i fratelli di passaggio, ma impedisce di farlo anche a quelli che sarebbero disposti ad ospitarli, scacciandoli dalla chiesa.
11 Carissimo, non seguire l'esempio dei cattivi, ma di chi si comporta bene. Ricorda che chi fa il bene è figlio di Dio, mentre chi continua a fare il male dimostra di non conoscerlo affatto.
12 Invece, tutti parlano bene di Demetrio. Anche la verità in cui vive è una testimonianza a suo favore! Io pure non posso che dir bene di lui, e tu sai che dico la verità.
13 Avrei tante cose da dirti, ma non voglio farlo per lettera,
14 perché spero di vederti presto; allora ne potremo parlare insieme.
15 La pace sia con te. Gli amici ti salutano e tu salutami tutti gli amici uno per uno.
© 2017 ERF Medien