Aiuto

La Parola è Vita

1 Infatti, noi sappiamo che mentre questa tenda [il nostro corpo], in cui abitiamo qui sulla terra, sarà disfatta, in cielo avremo invece una casa che sarà nostra per sempre, fatta per noi da Dio stesso e non da mano d'uomo.
2 Nel frattempo, noi sospiriamo, desiderando di occupare la nostra casa del cielo.
3 Sempre che, quando Cristo tornerà, ci trovi rivestiti di lui e non nudi.
4 Nel frattempo, abitando in questo corpo umano, ci lamentiamo, oppressi da un grande peso, non perché vogliamo lasciare questa abitazione, ma per il desiderio di occupare la nuova, in modo che cio che è mortale venga assorbito dalla vita.
5 È Dio che ci ha preparati per questo, e come anticipo ci ha dato il suo Spirito Santo.
6 Ora, siamo fiduciosi perché sappiamo che ogni momento che passiamo in questo corpo mortale è tempo trascorso lontano dalla nostra casa e dal nostro Signore.
7 Viviamo per fede, e non in base a cio che vediamo.
8 Percio siamo pieni di fiducia e preferiamo partire dal corpo per andare ad abitare con il Signore.
9 Percio, il nostro scopo è di fare sempre cio che piace a Dio; non importa dove siamo, se dentro o fuori da questo corpo,
10 perché tutti noi dobbiamo presentarci davanti al tribunale di Cristo, per ricevere ciascuno secondo il bene o il male che ha fatto, mentre era ancora nel corpo.

Ambasciatori di Cristo

11 Consapevoli del timore che bisogna avere del Signore, ci diamo da fare per convincere gli uomini; Dio vede chiaramente come siamo fatti e spero che anche voi, nel profondo della vostra coscienza, ci conosciate.
12 Non pensate che questo sia un modo per crescere d'importanza ai vostri occhi; vi offriamo, invece, l'occasione di essere fieri di noi e di poter rispondere come si deve a coloro che si vantano tanto delle apparenze, ma non si preoccupano di cio che sta nel cuore.
13 Se siamo pazzi, è per portare gloria a Dio. Se, invece, siamo persone sagge, lo facciamo a vostro vantaggio,
14 perché siamo costretti dall'amore di Cristo. Concludiamo che Cristo è morto per tutti, e quindi tutti partecipano alla sua morte.
15 Gesù morì per tutti, in modo che quelli che vivono, non vivano più per sé stessi, ma consacrino la propria vita a colui che è morto e risorto per loro.
16 Percio, d'ora innanzi, smettiamo di valutare gli altri con la mentalità di questo mondo o secondo le apparenze. E se qualche volta abbiamo considerato Cristo in questo modo, voglio dire da un punto di vista umano, ora non sia più così!
17 Se dunque uno è in Cristo è diventato una nuova creatura; le cose vecchie sono passate: ecco, sono diventate nuove!
18 E questo viene da Dio, che ci ha riconciliati con sé stesso grazie a cio che ha fatto Gesù Cristo. Non solo, ma ha dato a noi il privilegio d'invitare tutti a far pace con lui.
19 Infatti, Dio ha riconciliato con sé il mondo, per mezzo di Cristo, senza addebitare agli uomini i loro peccati e ha dato a noi la missione di portare agli altri il messaggio di questa riconciliazione!
20 Quindi, noi siamo ambasciatori di Cristo, ed è come se Dio si servisse di noi per parlarvi. Vi supplichiamo, come se fosse Cristo stesso a supplicarvi: fate pace con Dio!
21 Dio ha riversato su Cristo i nostri peccati, su di lui che non ha mai peccato, affinché, per mezzo suo, diventassimo giusti.
© 2017 ERF Medien