Aiuto

La Parola è Vita

1 Noi non ci scoraggiamo, perché il nostro incarico ci è stato dato grazie alla misericordia di Dio.
2 Quindi, abbiamo rifiutato le azioni segrete e vergognose. Non cerchiamo di imbrogliare la gente, tanto meno di falsificare cio che la parola di Dio insegna, ma marciamo dritti davanti a Dio, dicendo la verità e sottoponendoci al giudizio di tutti.
3 Se poi il vangelo che predichiamo è ancora oscuro per qualcuno, lo è per quelli che sono sulla via della perdizione.
4 [Satana,] il dio di questo mondo corrotto li ha resi ciechi, incapaci di vedere la gloriosa luce del vangelo che splende su di loro, incapaci di comprendere il meraviglioso messaggio della gloria di Cristo, immagine di Dio.
5 Non ce ne andiamo in giro a parlare di noi stessi, ma di Gesù Cristo come Signore. Noi siamo soltanto vostri servi, grazie a Gesù.
6 Perché Dio che ha detto: "Splenda la luce nelle tenebre" ha fatto risplendere la sua luce nei nostri cuori per farci capire che è la sua gloria cio che brilla sul volto di Gesù Cristo.

Fragili recipienti

7 Ma questo prezioso tesoro si trova in vasi di terracotta e cioè nei nostri corpi; in tal modo risulta ben chiaro che questa potenza straordinaria viene da Dio e non da noi.
8 Dobbiamo sopportare tribolazioni di ogni genere, ma non siamo ridotti allo stremo. Siamo preoccupati, ma non disperati;
9 perseguitati, ma non abbandonati; atterrati, ma non uccisi.
10 Portiamo sempre nel nostro corpo la morte di Gesù, perché si manifesti in noi anche la sua vita.
11 E così noi viviamo in continuo pericolo di morte, ma questo ci offre continuamente l'occasione di dimostrare che Gesù vive nei nostri corpi mortali.
12 E se per noi predicare vuol dire affrontare la morte, per voi significa avere la vita eterna.
13 Poiché abbiamo lo stesso spirito di fede espresso nella scrittura: "Ho creduto, percio ho parlato", noi pure crediamo e percio parliamo.
14 Siamo convinti, infatti, che lo stesso Dio che resuscito il Signore Gesù, resusciterà anche noi insieme con Gesù, e ci farà comparire con voi alla sua presenza.
15 Infatti, tutte queste nostre sofferenze sono a vostro vantaggio, perché più sono quelli che si convertono a Cristo, più saranno quelli che lo ringrazieranno per l'abbondanza della sua grazia; e così il Signore sarà glorificato ancora di più.

La morte del credente

16 Noi dunque non ci scoraggiamo. Anche se i nostri corpi vanno in sfacelo, la nostra forza interiore viene rinnovata di giorno in giorno.
17 Dopo tutto, queste nostre sofferenze sono leggere e non dureranno a lungo. Anzi, grazie a questo breve periodo di difficoltà, avremo una vita gloriosa ed eterna, neppure paragonabile alla vita presente!
18 E così, fissiamo lo sguardo non sulle cose visibili, ma sulle cose che non si vedono, perché le cose che si vedono passano, mentre quelle invisibili durano per sempre.
© 2018 ERF Medien