Schließen
BibleServer is a donation based project by ERF Medien. 25 € will help us to secure next years funding.
Aiuto

La Parola è Vita

1 Da Giacomo, servo di Dio e del Signore Gesù Cristo, alle dodici tribù disperse per il mondo.Sopportateprove e tentazioni
2  Consideratelo motivo di gran gioia, cari fratelli, quando vi piombano addosso delle difficoltà,
3  perché sapete che quando la vostra fede supera le prove, diventerete più stabili.
4  Lasciate, allora, che la vostra costanza raggiunga la sua meta: che diventiate maturi, completi sotto ogni aspetto.
5  Se qualcuno di voi manca di saggezza, la chieda a Dio e l'otterrà, perché il Signore dà a tutti generosamente senza rinfacciare.
6  Ma quando chiedete, fatelo con fede, senza incredulità, perché chi dubita è come un'onda del mare, sospinta qua e là dal vento.
7  Chi agisce in questo modo non deve illudersi pensando di ricevere qualcosa dal Signore
8  perché è indeciso e instabile in tutto cio che fa.
9  Il cristiano di bassa condizione sociale sia fiero della posizione elevata che ha ricevuto.
10  Il ricco, invece, impari ad accontentarsi anche quando viene umiliato, perché presto passerà come un fiore di campo.
11  Non appena s'alza il sole il cui calore fa seccare l'erba, il suo fiore cade e la sua bellezza perisce. Così anche i ricchi: saranno colti mentre fanno i loro affari.
12  Beato l'uomo che sopporta le prove, perché, quando le avrà superate, otterrà la corona della vita, che Dio ha promesso a quelli che lo amano.
13  Ma quando qualcuno è tentato non dica: "È Dio che mi tenta!" poiché Dio non puo essere tentato dal male e neppure tenta qualcuno.
14  In realtà, ognuno è tentato dai propri cattivi pensieri e desideri, che lo attirano e lo seducono.
15  Sono questi che, una volta concepiti, partoriscono il peccato che, quando è maturato, genera la morte.
16  Non lasciatevi ingannare, cari fratelli!
17  Tutte le cose buone e perfette che ci sono state regalate, ci vengono dal Padre di luce che è senza ombra e coerente nelle sue azioni.
18  Di sua volontà ci ha dato una nuova vita, per mezzo della verità della sua Parola; così egli ha voluto che noi fossimo dedicati a lui in un modo speciale: le primizie delle sue creature.

Ascolto e pratica

19  Cari fratelli, non dimenticate mai che è meglio ascoltare molto, parlare poco ed evitare di adirarsi;
20  perché l'ira non porta l'uomo ad agire secondo la giustizia di Dio.
21  Liberatevi, quindi, da tutto cio che è sporco e cattivo, e accogliete con sottomissione la Parola di Dio, che è stata seminata nel vostro cuore ed ha il potere di salvare la vostra anima.
22  Ma mettete la Parola in pratica, non vi limitate ad ascoltarla, ingannando voi stessi!
23  Perché chi ascolta la Parola, senza metterla in pratica, è simile ad uno che si guarda allo specchio,
24  vede la sua faccia riflessa, poi se ne va e subito dimentica com'era.
25  Dio benedirà l'opera di chi, invece, fissa il proprio sguardo nella sua legge perfetta. Questa legge conduce alla libertà non chi l'ascolta soltanto, ma chi la ricorda e la mette in pratica.
26  Chi pensa di essere religioso, ma non tiene a freno la lingua, non fa che ingannare sé stesso: la sua religione non gli serve a niente.
27  Questa è la religione che davanti a Dio Padre è pura e senza macchia: soccorrere gli orfani e le vedove nella loro sofferenza e non lasciarsi contaminare dal mondo.
© 2016 ERF Medien