Schließen
BibleServer is a donation based project by ERF Medien. 25 € will help us to secure next years funding.
Aiuto

La Parola è Vita

1 Questo libro è la rivelazione che Gesù Cristo ha ricevuto da Dio per far sapere ai suoi servi cio che presto dovrà accadere. Gesù ha inviato il suo angelo al suo servo Giovanni per portargli questo messaggio.
2 Giovanni è testimone della Parola di Dio e di cio che Gesù Cristo gli ha detto e gli ha fatto vedere.
3 Beato chi legge e beati quelli che ascoltano le parole di questa profezia e ne tengono conto, perché s'avvicina il tempo in cui queste cose s'avvereranno!

Saluti di Giovanni e lode a Dio

4 Questo è cio che scrive Giovanni alle sette chiese della Turchia occidentale.Vi auguro grazia e pace da colui che è, che era e che sta per venire, e da parte dei sette spiriti che stanno davanti al suo trono
5 e da Gesù Cristo, che fedelmente ci rivela la verità. Fu lui il primo a risuscitare dalla morte, e regna sopra tutti i re della terra.A lui, che ci ama e ci ha liberato dai nostri peccati, spargendo il suo sangue, che
6 ci ha uniti nel suo regno e ci ha eletti sacerdoti di Dio, suo Padre, a lui sia la gloria e la potenza per sempre.Amen.
7 Ecco, egli arriva fra le nuvole e tutti lo vedranno, anche quelli che lo hanno trafitto; e i popoli della terra, vedendolo, piangeranno. Sì, così sarà!
8 "Io sono la "A" e la "Z" {il principio e la fine}", dice il Signore Iddio, che è, che era e che sta per venire, l'Onnipotente.

La visione di Cristo

9 Io, vostro fratello Giovanni, sono vostro compagno nella sofferenza e nella costanza di Gesù. Come voi, faccio parte del suo regno. Ero nell'isola di Patmo, esiliato per aver predicato la Parola di Dio e per aver riferito cio che sapevo di Gesù Cristo.
10 Una domenica, giorno del Signore, fui rapito dallo Spirito e udii dietro di me una voce potente, come lo squillo di una tromba,
11 che diceva: "Scrivi in un libro tutto cio che stai per vedere e mandalo alle sette chiese della Turchia occidentale: a Èfeso, a Smirne, a Pergamo, a Tiàtiri, a Sardi, a Filadelfia e a Laodicèa".
12 Quando mi voltai per vedere chi parlava, vidi dietro di me sette candelabri d'oro.
13 In mezzo ai candelabri c'era uno simile ad un uomo che indossava una tunica lunga fino ai piedi e all'altezza del petto aveva una cintura d'oro.
14 I suoi capelli erano bianchi come la lana o la neve, e i suoi occhi erano penetranti come lingue di fuoco.
15 I suoi piedi splendevano come bronzo fuso nella fornace e la sua voce risuonava come le onde dell'oceano.
16 Nella mano destra teneva sette stelle e dalla bocca gli usciva una spada affilata a doppio taglio. Il suo viso era come il sole, quando splende nella sua potenza.
17 Appena lo vidi, caddi svenuto ai suoi piedi, ma egli pose la sua mano destra su di me dicendo: "Non temere. Io sono il primo e l'ultimo,
18 il vivente. Ho subìto la morte, ma ora vivo in eterno ed ho le chiavi della morte e dell'inferno.
19 Scrivi dunque le cose che hai visto, quelle che sono e quelle che devono accadere dopo.
20 Questo è il significato nascosto delle sette stelle che hai visto nella mia destra e dei sette candelabri d'oro: le sette stelle sono gli angeli delle sette chiese e i sette candelabri sono le chiese stesse.
© 2016 ERF Medien