Schließen
BibleServer is a donation based project by ERF Medien. 25 € will help us to secure next years funding.
Aiuto

La Parola è Vita

La prova della fede

1 Figli miei, vi scrivo queste cose perché non pecchiate. Ma se qualcuno cade nel peccato, sappiate che abbiamo un difensore alla presenza del Padre: Gesù Cristo, il giusto.
2 Egli ha offerto sé stesso per soddisfare l'ira di Dio contro i nostri peccati, e non solo i nostri, ma anche quelli di tutto il mondo.
3 Come possiamo essere certi di appartenere a Cristo? Esaminiamoci: stiamo davvero ubbidendo ai suoi comandamenti?
4 C'è chi dice: "Io appartengo a Cristo", ma poi non osserva i suoi comandamenti; allora si tratta di un bugiardo.
5 Chi invece ubbidisce alla sua parola è una persona in cui l'amore di Dio ha raggiunto la perfezione. Il modo per sapere se siamo davvero cristiani è questo:
6 se diciamo di essere in Cristo, dobbiamo anche vivere come ha vissuto lui.
7 Cari fratelli, non è un comandamento nuovo che vi scrivo, ma antico, un comandamento che avete avuto fin da principio.
8 E tuttavia si tratta di un comandamento sempre nuovo, che si è dimostrato valido nella vita di Cristo come nella vostra, perché la notte sta per terminare e la vera luce già risplende.
9 Chi dice di vivere nella luce, ma odia il proprio fratello, rimane nel buio.
10 Chi ama suo fratello sta nella luce e non danneggia gli altri.
11 Ma chi odia suo fratello cammina a casaccio, nel buio spirituale, senza sapere dove va, perché il buio gli impedisce di vedere.
12 Figli miei, scrivo queste cose a voi, perché i vostri peccati sono stati perdonati nel nome di Gesù.
13 Mi rivolgo a voi, padri, perché avete conosciuto colui che esiste fin dal principio, e a voi, giovani, perché avete sconfitto il diavolo.
14 Scrivo a voi, bambini, perché avete conosciuto il Padre; a voi, padri, perché conoscete colui che esiste dal principio, ed a voi, giovani, perché siete forti, la parola di Dio sta sempre nel vostro cuore e avete sconfitto Satana.

Basta col mondo!

15 Non amate il mondo, né le cose che esso vi offre! Se uno ama queste cose, non ama Dio.
16 Tutto cio che è nel mondo, le passioni che sorgono dalla nostra stessa natura, quelle che vengono stimolate da cio che vediamo intorno a noi, e l'orgoglio per la propria ricchezza e la propria posizione, non sono cose che vengono dal Padre, ma da questo mondo malvagio.
17 Il mondo pero, con i suoi desideri, passa, invece chi fa la volontà di Dio vive in eterno.
18 Cari figli, si sta avvicinando la fine. Voi sapete che deve venire l'anticristo. Ebbene, già sono apparse molte persone di questo genere. Da cio riconosciamo che la fine è vicina.
19 Questi anticristi sono usciti dalle nostre chiese, ma non erano dei nostri, altrimenti sarebbero rimasti con noi. Andandosene, hanno dimostrato che non tutti sono dei nostri.
20 Ma voi avete l'unzione dal Santo e conoscete tutte queste cose.
21 Non vi scrivo come se non conosceste la verità, ma perché la conoscete e sapete distinguere fra il vero e il falso.
22 E chi è il bugiardo se non chi dice che Gesù non è il Cristo? Costui è l'anticristo che nega il Padre e il Figlio.
23 Infatti, chiunque rinnega il Figlio non conosce neppure il Padre! Ma chi riconosce il Figlio conosce anche il Padre.
24 Percio, continuate a credere a quello che avete sentito fin da principio! Se lo fate, resterete sempre uniti sia al Figlio che al Padre.
25 E ci ha fatto questa promessa: di darci la vita eterna.
26 Vi ho scritto queste cose per mettervi in guardia da quelli che vorrebbero ingannarvi e sviarvi.
27 Ma voi avete ricevuto l'unzione [dallo Spirito Santo], che ora vive dentro di voi, percio non avete bisogno che nessuno vi insegni. Siccome è lo Spirito Santo che v'istruisce in tutto e vi insegna la verità senza mai mentire, rimanete uniti a Cristo, come lo Spirito vi ha insegnato.
28 Ed ora, figli miei, restate in comunione col Signore, così, quando egli sarà manifestato, sarete sicuri e non dovrete vergognarvi al suo arrivo.
29 Se sapete che Gesù Cristo è giusto, sappiate anche questo: chiunque mette in pratica la giustizia è nato da lui.
© 2016 ERF Medien